Pangoccioli fatti in casa

A chi non piacciono i pangoccioli? Deliziosi panini al latte super soffici con delle gocce di cioccolato fondente, buonissimi!

Vi posso assicurare che con questa ricetta e un pò di tempo libero preprarerete questi ottimi panini per la gioia vostra e della vostra famiglia. La ricetta originale la trovate nel sito di Tavolartegusto.

Ingredienti per circa 25 pangoccioli

280 gr di farina manitoba
280 gr di farina 00
130 gr di acqua a temperatura ambiente
130 gr di latte intero fresco a temperatura ambiente
10 gr di lievito di birra fresco (oppure 3 gr di lievito secco)
1 uovo grande
120 gr di zucchero
50 gr di burro morbido
9 gr di sale
125 gr di gocce di cioccolato fondente
1 cucchiaino abbondate di miele millefiori
1 cucchiaio di estratto di vaniglia

Per spennellare:
1 tuorlo
1 cucchiaio di latte

Prepariamo come prima cosa il lievitino. Inseriamo nella planetaria (o in una ciotola) 45 gr di farina manitoba, 50 gr di acqua e 50 gr di latte e il lievitri sbriciolato, mescoliamo finchè avremmo creato una cremina omogenea.  Coprite con una pellicola e lasciate lievitare per circa 30 minuti fino al raddoppio.

Una volta raddoppiato aggiungete al lievitino 235 gr di farina manitoba e 280 gr di farina 00, lo zucchero,  80 gr di acqua e 80 gr di latte.

 Mescolate con la frusta K della planetaria a velocità media fino ad ottenere un impasto omogeneo che si aggrappa alla foglia. Aggiungete il miele e la vaniglia.

Azionate di nuovo la planetaria e aggiungete l’uovo. L’impasto inizierà a staccarsi dalle pareti dalla macchina ma risulterà ancora poco legato, aggiungete il burro morbidissimo a piccoli pezzetti e continuate ad impastare finchè non sarà completamente assorbito. Aggiungete il sale e e procedete ad impastare fino ad ottenere un impasto incordato. A questo punto aggiungete le gocce di cioccolato e impastate per il tempo necessario a fare amalgamare le gocce.

Tirate fuori l’impasto dalla planetaria e ponetelo su un piano di lavoro e pirlate delicatamente l’impasto, con la parte bassa dei palmi delle mani.

Ripetete l’operazione un paio di volte, piano piano vedrete che il vostro panetto diventerà liscio e le gocce verranno ben incorporate.

Coprite l’impasto  con una pellicola e lasciate riposare ad una temperatura di 26 °-  28° fino a quando il panetto non avrà triplicato il suo volume (2 h).

Quanto l’impasto è pronto e ben lievitato rovesciatelo su un piano di lavoro delicatamente, senza farlo sgonfiare. 

Allargate i lati con la punta delle dita e fate due pieghe, una sull’altra. Lasciate a temperatura ambiente 30′.

Passati i 30 minuti dividete l’impasto in portzioni da circa 45 gr stando attenti a non sgonfiare l’impasto.

Per ottenere panini lisci e perfettamente rotondi procedete con una veloce pirlatura come prima.

Ponete i panini appena realizzati in una teglia, precedentemente foderata di carta da forno a debita distanza gli uni dagli altri. 

Lasciate lievitare a 26°- 28° per circa 2 h o comunque fino al raddoppio (i pangoccioli devono risultare belli gonfi). Pennellate con tuorlo e latte a temperatura ambiente e infornate in forno caldo a 180° per 17 minuti circa.

Sfornate e lasciate raffreddare. I vostri pangoccioli aspetteranno solo di essere assaggiati.

Io li faccio spesso e poi li congelo, basta scogelarli alla sera e al mattino saranno perfetti per una fantastica colazione.

Pasta con le polpette

Le polpette si sa, sono il cibo preferito sia di grandi che di piccini. Se poi uniamo delle belle polpette al sugo ad un piatto di pasta, ecco che abbiamo trovato la combinazione perfetta.

Vediamo ora come preprare questa ricetta tradizionale.

Ingredienti per 4 persone
400 gr di bigoli freschi
250 gr carne macinata
1 salsiccia
50 gr di mortadella
50 gr di parmigiano
1 uovo
2 spicchio d’aglio
prezzemolo qb
pane grattato qb
latte qb
500 gr di passata di pomodoro
1/2 cipolla

Tritiamo in un robot da cucina la mortadella insieme al parmigiano, alla salsiccia e all’aglio . Uniamo gli ingredienti tritati al macinato, aggiungiamo l’uovo e prepariamo un composto di pane grattato e latte che andrà inserito per legare bene l’impasto. Mettiamo il prezzemolo, saliamo e pepiamo il nostro composto per le polpette.

Iniziamo a questo punto a preparare le polpette, a me piacciono medio/piccole perchè si cucinano meglio e sono più adatte ad una pasta con il sugo.

Una volta preparate le polpette mettiamo sul fuoco una padella larga con un pò d’olio e una volta caldo inseriamo le polpette e le cuciniamo, avendo cura di girarle a metà cottura, per circa 15 minuti.

Mentre le polpette cucinano prepariamo il sugo di pomodoro. Scaldiamo dell’olio in una pentola e facciamo un soffritto di aglio e cipolla. Saliamo e pepiamo.

Quando le polpette saranno pronte le uniamo al sugo di pomodoro e cuciniamo il tutto ancora per 10 minuti per fare insaporire bene il sugo.

Facciamo bollire l’acqua e cuciniamo i bigoli. Una volta scolati facciamo saltare per qualche minuto insieme al sugo.

Buon appetito 🙂

Nuvola di carote

Mi piace tantissimo trovare delle ricette di torte semplici e genuine da mangiare a colazione. Una delle mie torte preferite è quella di carote.

Questa volta ho provato la ricetta della Nuvola di Carote di Lucake, la ricetta la trovate qui. L’unica variante è che ho aggunto le mandorle, che secondo me sono perfette nella torta di carote.

Ingredienti per uno stampo da 24 o da plumcake
130 g zucchero
2 uova
250 g carote
50 gr di mandorle
80 g burro fuso
130 g farina 00
30 g fecola
10 g lievito
pizzico di sale
q.b. zucchero a velo

In una planetaria montiamo le uova (a temperatura ambiente) con lo zucchero e il pizzico di sale.

Mentre le uova montano occupiamoci delle carote, con l’aiuto di un mixer tritiamole finemente. Inseriamo poi le carote tritate in un bicchierone e frulliamole con il frullatore ad immersione, inseriamo il burro fuso tiepido e frulliamo per qualche istante finchè il composto non sarà ben amalgamato.

A questo punto aggiungiamo il composto di carote e burro alle uova e uniamo anche le mandorle tritate, farina, fecola e lievito e mescoliamo bene finchè tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.

Imburrare e infarinare lo stampo, versare il composto e cuocere a forno statico a 175° per circa 30-35 minuti. Sfornare, lasciare raffreddare e decorate a piacere con lo zucchero a velo.

Risotto con zucchine e carote

I risotti sono un primo piatto che mi piace veramente molto, è leggero e con un pò di fantasia si può farlo con qualsiasi ingrediente.

Fin da piccola mia mamma lo usava come un mezzo per farmi mangiare le verdure senza brontolare e ancora oggi lo faccio quasi sempre con le verdure.

Oggi ho scelto di prepararlo con le zucchine e le carote, semplice, gustoso e leggero.

Vediamo come preparare insieme questo piatto!

Ingredienti per 2 persone
130 gr di riso carnaroli (io uso il riso La Fagiana)
1 zucchina
1 carota
1/2 cipolla
1 noce di burro
olio qb
brodo caldo qb
parmiggiano gratuttiago qb

Ovviamente il tipo di riso che utilizzate è una scelta importante, io da molti anni utilizzo solamente il riso dell’azienda agricola La Fagiana di Eraclea (VE), ogni estate vado direttamente in azienda e faccio scorta, il loro riso è perfetto per ottenere un risotto cremoso e gustoso. Qui potete dare un occhiata al loro sito

Iniziamo la nostra preparazione tritando in un robot da cucina la zucchina, la carota e la cipolla. Scaldiamo dell’olio in una pentola bassa e abbastanza larga e facciamo soffriggere il nostro trito di verdure.

Nel frattempo scaldiamo il brodo e facciamo tostare il riso in una padella con dell’olio, avendo cura di mescolare per non farlo bruciare.

Una volta tostato il riso lo mettiamo nella padella con le verdure e amalgamiamo bene il tutto. Aggiungiamo il brodo fino a coprire tutto il riso e abbassiamo a fuoco medio/basso, il brodo dovrà sobbollire leggermente.

Ci vorranno circa 25 minuti perchè il nostro risotto sia pronto, mescoliamo di tanto in tanto e aggiungiamo il brodo quando necessario. Se il brodo non è abbastanza salato dovrete aggiungere del sale.

Cercate di tenere il risotto abbastanza liquido fino a fine cottura, dovrete effettuare la famosa prova dell’onda. Viene chiamata in questo modo perché a fine preparazione, quando si muove con un colpo secco la pentola, il risotto dovrà creare una specie di onda sulla superficie.

A fuoco spento aggiungete una noce di burro e un’abbondante grattata di parmigiano grattuggiato per effettuare la mantecatura.

Il vostro risotto è ora pronto per essere gustato.

Pasta zucchine e pancetta

Oggi vi lascio una ricetta semplice, semplice ma tanto gustosa. E’ uno dei miei piatti preferiti e una ricetta salvacena perchè a casa mia non mancano mai zucchine e pancetta.

Vediamo ora quali sono gli ingredienti necessari.

Ingredienti per 2 persone
200 gr di pasta
2 zucchine
1 confezione di pancetta
olio qb

Laviamo bene le zucchine e tagliamole a lamelle sottili.

Scaldiamo una padella con dell’olio e quando sarà calda aggiugniamo le zucchine. Facciamo cuocere qualche minuto a fuoco alto e poi abbassiamo lasciandole cuocere a fuoco medio, avendo cura di mescolare di tanto in tanto.

Nel frattempo mettiamo sul fuoco la pentola per cuocere la pasta.

Mettiamo ora sul fuco una padella piccola in cui fare saltare la pancetta. Una volta che la pancetta sarà ben dorata l’aggiungiamo alle zucchine e le facciamo cucinare finchè la pasta non sarà pronta.

Scoliamo la pasta e facciamo saltare insieme al sugo per qualche minuto, aggiungiamo abbondante parmigiano e serviamo.

Se proprio volete esagerare con i grassi aggiungete anche della panna 🙂

Mentre per una versione più light potete sostituire la pancetta con il prosciutto cotto.

Buon appetito 🙂

Verdure ripiene di carne

Le verdure ripiene sono un secondo piatto semplice, buono e colorato. La preparazione richiede un pò di tempo ma nulla di complicato.

Vediamo come preparare insieme le nostre verdure ripiene.

Ingredienti per 4 persone
500 gr carne macinata
1 salsiccia
50 gr di mortadella
50 gr di parmigiano
1 uovo
2 peperoni
2 melanzane
2 patate
2 zucchine
pane grattato qb
latte qb

Iniziamo preparando le verdure, le laviamo, le tagliamo a metà e aiutandoci con un cucchiaio cerchiamo di svuotare l’interno delle verdure creando delle conche che andremo a riempire con il nostro ripieno. La polpa delle verdure possiamo riutilizzarla per un ottimo minestrone.

Una volta preparate le verdure e inseriamo nel microonde per 5 minuti, questa operazione ammorbidirà le verdure riducendo poi il tempo di cottura in forno.

Prepariamo a questo punto il ripieno, tritiamo in un robot da cucina la mortadella insieme al parmigiano e alla salsiccia. Uniamo gli ingredienti tritati al macinato, inseriamo l’uovo e prepariamo un composto di pane grattato e latte che andrà inserito per legare bene il ripieno. Saliamo e pepiamo il composto che sarà pronto da inserire nelle nostre verdure.

Prendiamo le verdure e inseriamo il nostro ripieno. Inforniamo in forno caldo ventilato a 180° per circa 30 minuti.

Buon appetito!

Chiacchiere di Igino Massari

Se torno indietro con gli anni e penso alle prime ricette e alle prime volte che ho cucinato qualcosa sicuramente penso alle Chiacchiere, o come si chiamano dalle mie parti…Crostoli.

E’ sempre stata una tradizione, a Carnevale io e mia mamma ci mettavamo il grembiule e via di fritto, crostoli e frittelle a volontà.

Questa è una ricetta di Igino Massari, molto semplice e soprattutto molto buona. Ho sostituito il marsala con la grappa perchè mi piace di più il suo sapore.

Ingredienti
400 gr di farina Manitoba
100 gr di farina 00
60 gr di zucchero semolato
60 gr di burro morbido
4 uova
4 gr di sale
scorza di 1 limone
50 gr di Grappa

Per friggere Olio di Arachidi q.b.

Prima di iniziare tirate fuori il burro dal frigorifero finchè non diventerà morbido.

Versate in una ciotola la farina, lo zucchero, il sale. Aggiungete poi le uova, il burro, il limone grattuttiago e la grappa Iniziate ad incorporare gli ingredienti con la forchetta e quanto avrete un impasto abbastanza sodo continuate ad impastare sulla spianatoia.

Lavorate bene l’impasto fino ad ottenere un panetto liscio e sodo, avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare per un’ora a temperatura ambiente.

Stendete l’impasto con la macchina sfogliatrice tirando la pasta molto sottile, io mi sono fermata alla penultima misura.

Ritagliate dei rettangoli non troppo precisi e fate un taglio al centro con la rotellina.

Fate scaldare l’olio di arachidi e procedete friggendo i crostoli poco alla volta, fate attenzione a non tenere il fuoco troppo altro altrimenti cuoceranno troppo in fretta, la temperatura ideale dell’olio è 175°.

Una volta pronti scolateli con un mestolo bucato o con una pinza e passateli in un piatto con dello scottex per assorbire l’olio in eccesso.

Come ultima cosa metteteli in un vassoio e procedete con un abbondante spolverata di zucchero a velo.

Buon appetito e buon carnevale!