Panini per hamburger

Il panino con l’hamburger è uno di quei piatti che piace a tutti, ma proprio a tutti!

E’ importante usare degli hamburger di qualità però secondo me per avere il panino perfetto bisogna per forza avere degli ottimi panini. Provate a farli con questa ricetta, sono semplici e se li congelate li avrete sempre a disposizione.

Ingredienti per 6 panini
300 g di farina 00
150 g di farina manitoba
50 g di zucchero
5 g di lievito di birra
1 cucchiaino di sale
1 uovo
180 ml di acqua
30 g di burro morbido
Per lucidare
1 tuorlo più 1 cucchiaio di latte
semi di sesamo

Usate la planetaria o una ciotola capiente se impastate a mano, inserite la farina, lo zucchero, il lievito e l’uovo. Unite lentamente l’acqua tiepida ed iniziate ad impastare, quanto l’impasto inizierà a compattarsi inserite il sale. Impastate brevemente e aggiungete il burro morbido tagliato a tocchetti. L’impasto sarà pronto quando diventerà liscio ed omogeneo.

Lasciate lievitare l’impasto fino al raddoppio nella ciotola coperta, ci vorranno circa 2 ore.

Riprendete l’impasto, sgonfiatelo e separate in pezzi da circa 130 g. Arrotondate ogni pezzo cercando di tirare bene la pasta e chiuderla in basso, in questo modo otterrete delle palline perfette.

Mettete i panini ben distanziati su una teglia rivestita con carta da forno, coprite con la pellicola e fate lievitare per circa 1 ora, fino a quando sono ben gonfi.

Quando saranno lievitati speennelateli con il tuorlo sbattuto con il latte e cospargeteli di semi di sesamo. Infornate in forno caldo statico a 200° per circa 15 minuti fino a quando sono ben dorati. Se vorrete una volta raffreddati potete congelarli e quando vorrete mangiarli basterà scongelarli almeno 30 minuti prima.

Buon Hamburger 🙂

Focaccia di Recco

Ho scoperto la focaccia di Recco giusto qualche mese fa, avevo visto spesso delle ricette ma non avevo mai provato a farla. Un giorno mi sono convinta e ho provato, beh che dire..ora è una delle mie ricette preferite! Perfetta come antipasto o per una cena golosa a base di salumi e formaggi!

La focaccia di Recco è una ricetta molto semplice e veloce, non contiene lievito e non richiede quindi lunghi tempi di lievitazione.

Ingredienti per una teglia da forno
250 gr di farina 00 (io ho usato farina tipo 2)
125 gr di acqua
25 gr di olio extra vergine d’oliva
5 gr di sale
250 gr di stracchino

Mettete in una ciotola la farina e aggiungete l’acqua e l’olio, per ultimo unite il sale. Iniziate ad amalgamare l’impasto prima con la forchetta e quando avrà una buona consistenza ribaltatelo sulla spianatoia e impastate a mano finché non avrete un panetto liscio ed omogeneo.

Lasciate riposare l’impasto per circa un’ora a temperatura ambiente e coperto.

Dividete l’impasto in due parti e tirate due sfoglie molto sottili con l’aiuto del mattarello. Le sfoglie dovranno diventare quasi trasparenti.

Stendete la prima sfoglia sulla teglia del forno e iniziate a spezzettare lo stracchino e distribuitelo su tutta la superficie. Coprite con l’altra sfoglia, sigilliate bene i bordi e praticate dei piccoli buchi con le mani per permettere all’aria di fuoriuscire in cottura.

Spennellate con dell’olio extra vergine la sfoglia e infornate alla massima temperatura (il mio forno arriva 275°) per circa 10 minuti o finché la focaccia avrà iniziato a colorire.

Tagliatela a tranci e servite la vostra Focaccia di Recco.

Provatela, non ve ne pentirete 🙂

Pizza fatta in casa alta e soffice

In questo periodo di quarantena stiamo tutti facendo scorta di farina e lievito di birra e ci stiamo dando un gran da fare per prepararci tutto fatto in casa. Per me una delle ricette che da più soddisfazione da fare in casa è la pizza.

Questa pizza è alta, soffice e leggerissima e vi posso assicurare che non è per niente difficile prepararla. L’unica accortezza è che dovete iniziare la sera prima, in questo modo avrete una pizza leggera e molto digeribile.

Ingredienti per una teglia da forno
600 g di farina 00
420 g di acqua
2 g di lievito di birra fresco
5 g di zucchero semolato
20 g di Olio Extra Vergine d’Oliva
8 g di sale

Iniziamo sciogliendo il lievito di birra con l’acqua tiepida e con lo zucchero. Nel frattempo prepariamo gli altri ingredienti.

Inseriamo nell’impastatrice la farina e accendiamo a bassa velocità con il gancio. Procediamo inserendo lentamente l’acqua in cui avevamo sciolto il lievito e lo zucchero. Teniamo da parte l’ultima dose di acqua e aggiungiamo il sale.

A questo punto facciamo incordare per bene, impastando per almeno 5 minuti. Inseriamo molto lentamente il resto dell’acqua facendo attenzione che si assorba bene e che l’impasto sia sempre incordato.

A questo punto procediamo con l’inserimento dell’olio e impastiamo per almeno 20 minuti o in ogni caso finché l’impasto non si staccherà perfettamente dalla ciotola e risulterà liscio e omogeneo.

Una volta terminato ribaltiamo l’impasto nella spianatoia e lo arrotondiamo con le mani, infine lo poniamo a lievitare coperto in frigo fino al giorno seguente.

Togliamo l’impasto dal frigo circa due ore prima di cucinarlo.

Trascorsa un’ora lo ribaltiamo nella teglia da forno, precedentemente spolverata con della semola, e procediamo con lo stendere l’impasto molto delicatamente. Facciamo lievitare per un’altra ora, aggiungiamo un filo d’olio e il pomodoro e facciamo cuocere a 250° per circa 5 minuti.

Procedete ora sfornando la pizza e aggiungete gli ingredienti che più vi piacciono. Cucinate per altri 5-10 minuti o comunque finché la crosta sarà dorata.

Buon appetito 🙂

P.s. Una volta che la base con solo il pomodoro sarà cotta potete anche decidere di farla raffreddare e congelare. Una volta scongelata risulterà come appena fatta!

Pane veloce per bruschette

Tanti auguri di buona Pasqua 🙂

Vi lascio una ricetta facile facile per fare in casa del pane che sarà perfetto per preparare delle bruschettine o delle tartine, le mie preferite sono con i modorini.

Otterrete delle belle fette di pane che potrete anche congelare e scongelare quando ne avete bisogno, basta una scaldata e sono pronte da gustare.

Ingredienti
per la biga:
100 g di farina 00
70 ml di acqua
10 g di lievito di birra
1 cucchiaino di malto d’orzo o 1 miele

per l’impasto:
200 g di semola rimacinata di grano duro
200 g di farina 00
180 ml di acqua
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
3 cucchiaini rasi di sale

Iniziamo preparando la biga mescolando velocemente tutti gli ingredienti finchè non otterrete un composto omogeneo. Copriamo con pellicola e lasciamo lievitare 30 minuti.

Pesiamo gli ingredienti e uniamo in una ciotola la biga già lievitata e la farina, impastiamo aggiungendo a filo l’acqua. Alla fine aggiungete il sale e l’olio extra vergine d’oliva. Impastate finchè non avrete un impasto ben omogeneo e che non appiccica.

Lasciate lievitare a temperatura ambiente per 1 ora.

Una volta lievitato fate delle pieghe portando l’impasto dal lato verso il centro, diamo la forma che preferiamo, una spolverata di semola e poniamo a lievitare per circa 2 ore direttamente nella teglia da forno in cui lo cucineremo.

Cucinate per circa 40 minuti in forno statico a 200°.

Buona bruschettata 🙂

Spaghetti con le cozze

Questo è un periodo molto strano per tutti, il Coronavirus ci obbliga a stare in casa e ci costringe a stare distante dalle nostre famiglie.
Però il cibo è sicuramente una dolce consolazione e in questa bellissima giornata di sole ho deciso di regalarmi un sorriso con una bella spaghettata di cozze da mangiare in giardino.

Ingredienti per 2 persone
200 gr di spaghetti grossi
500 gr di cozze
1 confezione di polpa di pomodoro
2 spicchi d’aglio
1/2 cipolla
peperoncino q.b.
olio extra vergine q.b.

Iniziamo facendo aprire le cozze in una casseruola in cui avremmo fatto soffriggere uno spicchio d’aglio intero. Da quando le cozze si aprono lasciamo cucinare 2 minuti e spegniamo il fuoco. Apriamo i frutti e teniamo metà delle cozze con il guscio e metà le sgusciamo. Mi raccomando tenete da parte il brodo rilasciato dalle cozze, servirà per insaporire il sugo.

Prepariamo ora il sugo. Tritiamo lo spicchio d’aglio con mezza cipolla e facciamo soffriggere in una casseruola insieme ad un pò di peperoncino. Una volta che il nostro soffritto sarà dorato aggiungiamo la polpa di pomodoro, saliamo e pepiamo e lasciamo cuocere per almeno 30 minuti.

Una volta che il nostro pomodoro sarà pronto aggiungiamo le cozze e il brodo che avevamo lasciato da parte. Lasciamo andare il sugo per altri 10 minuti finchè il brodo sarà assorbito.

Nel frattempo facciamo bollire l’acqua e cuociamo la pasta. Una volta pronta scoliamo e facciamo saltare insieme al sugo.

Ora non vi resta che gustare la vostra deliziosa pasta con le cozze. Buon appetito 🙂

Torta margherita

Sul perchè si chiami margherita non ci sono dubbi, la torta margherita è la regina delle torte.

E’ un torta antica e dalle origini contadine, veniva preparata con ingredienti semplici ed era il dolce delle feste. Il suo nome, probabilmente, deriva dalla somiglianza che assume con il fiore da cui prende il nome: quando viene tagliata le fette coperte di zucchero a velo rappresentano i petali, mentre l’interno soffice giallo la corolla del fiore.

Adoro la torta margherita perchè è un ottima base per tante torte diverse. Questa volta ho voluto arricchirla con del buon cioccolato fondente tagliato a scaglie.

Ingredienti per uno stampo da 24
150 gr di farina
150 gr di fecola di patate
5 uova
180 gr di zucchero
90 gr di burro
130 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
100 gr di cioccolato fondente
q.b. zucchero a velo

Separate i tuorli dagli albumi e montate i primi con lo zucchero. Montate finché non otterrete un composto morbido e spumoso. Procedete montando a neve gli albumi con il pizzico di sale.

Unite al composto di tuorli il burro morbido a pezzetti. Continuate a mescolare con la frusta per fare amalgamare bene. Aggiungete ora la farina, la fecola e il lievito e mescolate il tutto aiutandovi ad ammorbidire l’impasto aggiungendo man mano il latte.

Una volta che le farine saranno ben amalgamate aggiungiamo il cioccolato in scaglie e procediamo aggiungendo gli albumi montati. Mescolate delicatamente dall’alto verso il basso stando attenti a non smontare l’impasto.

Trasferite l’impasto in una tortiera apribile e infornate in forno preriscaldato a 175° per circa 50 minuti. Vi consiglio di fare la prova con lo stecchino per vedere se il dolce è cotto.

Fate raffreddare e spolverate abbondantemente con lo zucchero a velo.

Buon appetito 🙂

Torta salata con patate, prosciutto cotto e stracchino

Le torte salate sono un ottimo alleato in cucina, perfette da preparare come antipasto o come secondo e sono buonissime anche riscaldate (io le congelo).

Ma bando alle ciance, ecco come preparare la torta salata con patate, prosciutto cotto e stracchino.

Ingredienti per una torta salata diametro 24
1 disco rotondo di pasta sfoglia
500 gr di patate
170 gr di stracchino
150 grammi di prosciutto cotto
1 rametto di rosmarino

Iniziamo pelando le patate e procediamo a cucinarle a vapore. Potete scegliere di non cucinarle completamente, così avrete delle patate più croccanti nella torta, oppure di cucinarle molto per avere un ripieno più morbido.

Componiamo ora la nostra torta salata alternando le patate con il prosciutto e lo stracchino. Distribuiamo il rosmarino a piacere, darà un buonissimo profumo.

Inforniamo in forno preriscaldato a 200 gradi ventilato per circa 20 minuti o fino a doratura.

Buon appetito 🙂

Scialatielli con calamaretti e gamberoni

Da piccola ero letteralmente disgustata dal pesce, ma si sa con l’età si cambia..e infatti ora adoro il pesce!

Se poi parliamo di un bel piatto di scialatielli, spaghetti o tagliolini con il pesce..meglio ancora!

Io vado matta per la pasta fresca però purtroppo non sempre c’è il tempo per farla in casa. Meno male che ho acquistato il pasta maker della Philips (qui il link per acquistare Philips Viva Collection Pastamaker), è veramente a prova di bambino e nel tempo che l’acqua bolle avrete pronta la vostra pasta fresca..anzi freschissima! In dotazione c’è uno stampo per i spaghetti, uno per i maccheroni e una via di mezzo che per me è la forma perfetta per ottenere gli scialatielli.

Gli scialatielli sono una pasta fresca tipica della Costiera Amalfitana. Un formato di pasta gustoso e corposo da accompagnare con sughi di pesce.

Ma ecco qui la ricetta

Ingredienti per 4 persone
Per la pasta fresca:
250 gr di farina di grano duro
250 gr di farina di farro
2 uova + acqua (per un totale di 190 gr di liquidi)
q.b. acqua
1 pizzico di sale

Per il sugo:
500 gr di calamaretti
500 gr di gamberoni
2 spicchi d’aglio
q.b. olio extra vergine d’oliva
q.b. prezzemolo
q.b. concentrato di pomodoro
1 peperoncino

Iniziamo curando il pesce. Puliamo accuratamente i calamaretti e i gamberoni, tagliamo i primi a piccoli anelli e tagliamo i secondi a tocchetti, avendo cura di tenerne qualcuno intero.

Facciamo un soffritto con aglio e prezzemolo, aggiungiamo il peperoncino e del concentrato di pomodoro, giusto per aromatizzare e colorare leggermente il sugo. A questo punto aggiungiamo i calamari, sfumiamo con del vino bianco e facciamo cuocere a fiamma alta per qualche minuto.

A parte scaldiamo una padella con l’olio e lo spicchio d’aglio, aggiungiamo i gamberoni e spadelliamo giusto per qualche minuto. Uniamo i gamberoni al sugo dei calamari, facciamo amalgamare per qualche minuto e spegniamo il fuoco.

E’ arrivato il momento di mettere a scaldare l’acqua e di preparare la nostra pasta fresca.

Inseriamo la farina e i liquidi nella pastamaker e attendiamo finchè la pasta comincerà ad uscire dalla forma, tagliamo alla lunghezza che preferiamo. Per chi non ha la macchina per la pasta cambieranno le quantità di liquidi, che saranno 1 uovo per ogni etto di farina, quindi nel nostro caso dovremmo utilizzare 5 uova.

Una volta cotta la pasta la spadelliamo a fiamma alta con il sugo.

Buon appetito 🙂

Torta versata al cioccolato e crema di nocciola

Ormai siamo a fine ottobre e la mia voglia di dolci e di mangiare cresce a dismisura, tra l’altro non si può neanche dare la colpa ai primi freddi perchè è stato uno splendido e caldo ottobre.

Oggi avevo voglia di qualcosa di assolutamente cioccolatoso e godurioso, così ho deciso di fare questa torta versata al cioccolato con ripieno di crema di nocciola, grazie alla ricetta di baccellidivaniglia.

Le torte versate sono torte che si cucinano in 2 momenti. Si inforna mezzo impasto e una volta che sarà cotto si procede a farcirlo con una crema morbida.

Ingredienti per uno stampo da 26 cm
4 uova
150 g di zucchero semolato
200 g di farina 00
30 g di cacao
35 gr di nocciole tritate
100 g di cioccolato fondente tritato finemente
100 ml di acqua calda
70 ml di olio di semi
1 bustina di lievito vanigliato
200 g di crema di nocciole
1 pizzico di sale
q.b. gocce di cioccolato

Per velocizzare l’esecuzione ho utilizzato una palnetaria, ma potete tranquillamente farla con delle fruste elettriche.

Iniziamo montando con le fruste le uova con lo zucchero. Quando saranno ben montate aggiungiamo lentamente l’acqua calda e poi l’olio di semi. Procediamo ora con la farina e il lievito facendo attenzione di mescolare lentamente per non smontare l’impasto.

Inseriamo alla fine le nocciole e il cioccolato tritati, mescoliamo con cura e trasferiamo metà impasto nella tortiera.

Facciamo cucinare in forno preriscaldato per circa 15 minuti a 160 gradi. Sfornate, versate la crema di nocciole in superficie e ricoprite con l’altra metà del composto. Infornate per altri 15 minuti. A 5 minuti dalla fine della cottura, versate le gocce di cioccolato in superficie, in modo che non si scioglieranno ma si attaccheranno alla torta.

Lasciate raffreddare la torta e buon appetito!

Polpette di verdura

Le polpette sono sempre buonissime, ma ogni tanto mi piace molto preparare le polpette con le verdure. Sono ottime anche riscaldate e perfette per un pranzo da portare a lavoro.

Ingredienti per 10 polpette
1 cipolla
2 zucchine
2 carote
q.b. olio extra vergine
q.b. brodo
q.b. pan grattato
q.b. sale
q.b. pepe
q.b. parmigiano

Con un robot da cucina tritate insieme la cipolla con le zucchine e le carote. Fate scaldare dell’olio in una padella e fate soffriggere le verdure per circa 15 minuti, salate e pepate. Aggiungete di tanto in tanto un pò di brodo vegetale per mantenere le verdure morbide. Fate attenzione a non aggiungere troppo brodo altrimenti diventerà difficile fare le polpette.

Una volta che il composto sarà cotto lo spostiamo in una terrina e lo facciamo raffreddare. Uniamo il parmigiano grattugiato e procediamo creando delle polpette con le mani. Se l’impasto è troppo morbido potete aggiungere del pane grattugiato. Una volta preparate le polpette passatele nel pan grattato e disponetele su una teglia con della carta da forno.

Cucinate le vostre polpette in forno caldo a 190 gradi per circa 15 minuti, a metà cottura giratele delicatamente. Saranno pronte quando diventeranno dorate in superficie.

Buon appetito!